[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 08/09/2020

Sezione Stazione appaltante

ABC Latina - Ufficio Gare
Ascoli Silvio

Sezione Dati generali

Indizione gara europea a procedura aperta, ai sensi dell'art. 60 del d.lgs. 50/2016, per l'affidamento del servizio di distribuzione delle attrezzature alle utenze domestiche e non domestiche per l'avvio del servizio di raccolta differenziata porta a porta da effettuarsi sul territorio del Comune di Latina, comprensivo della fornitura dei sacchi ed aggiornamento del database tari con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa - CIG : 8382961E3F - CUP : E25C19000550008
Servizi
Procedura aperta
Offerta economicamente più vantaggiosa
2.530.647,00 €
29/07/2020
31/08/2020 entro le 12:00
G00878
In aggiudicazione

Sezione Documentazione di gara

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta amministrativa
Busta tecnica
  • Offerta tecnica
Busta economica

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 26/08/2020
    errata corrige - la descrizione del sacco da 60 lt per la tipologia di rifiuto secco non residuo: "Sacchi semitrasparenti colore grigio per raccolta differenziata della frazione secco-non- riciclabile in LDPE, caratteristiche e requisiti conformi alla norma UNI EN 13592, con lacci di chiusura saldati nel soffietto, spessore 30 micron, lunghezza 70 cm, larghezza 60 cm inclusi soffietti, confezionati in mazzette o rotoli contenenti un numero compreso fra 20 e 30 pezzi cad." Va sostituito con: "Sacchi semitrasparenti colore grigio per raccolta differenziata della frazione secco-non- riciclabile in LDPE, caratteristiche e requisiti conformi alla norma UNI EN 13592, con lacci di chiusura saldati nel soffietto, spessore 30 micron, lunghezza 70 cm, larghezza 65 cm inclusi soffietti, confezionati in mazzette o rotoli contenenti un numero compreso fra 20 e 30 pezzi cad."
  • Pubblicato il 26/08/2020
    R: Richiesta chiarimenti - DOMANDA Richiesta nr.1: Le caratteristiche minime prestazionali relative ai sacchi per la raccolta dell'organico prevedono uno spessore maggiore/uguale a 18 my. Tali spessori sono tipicamente utilizzati per tipologie di sacchetti aventi dimensioni e capacità maggiori o uguali a 25/30 lt ed in taluni casi fodere per carrellati da 120lt. e 240lt. Tale requisito risulta quindi decisamente sovradimensionato per sacchetti il cui utilizzo è abbinato ad un contenitore sottolavello da 10 lt. Si richiede pertanto conferma di poter proporre sacchetti aventi spessore standard di 14 my pari a 6,30 gr c.a., questo al fine di ottimizzare i parametri di robustezza e resistenza in funzione delle dimensioni richieste. RISPOSTA Si conferma di poter proporre sacchetti aventi spessore standard di 14 my pari a 6,30 gr c.a. DOMANDA Richiesta nr.2: Essendo la fornitura di sacchi personalizzata e quindi eseguita su commessa e non gestita a magazzino, non è tecnicamente possibile produrre una campionatura esattamente identica alle specifiche del capitolato.Si richiede pertanto conferma, come di norma, di poter fornire una serie di sacchi a campionatura della materia prima utilizzata ed una serie di sacchi a campionatura degli spessori/dimensioni offerti in sede di gara. RISPOSTA Si conferma che la campionatura può essere presentata in tal modo.
  • Pubblicato il 26/08/2020
    R: RICHIESTA CHIARIMENTI - DOMANDA QUANTITATIVO MINIMO CONSEGNE Il Capitolato speciale d'appalto, al punto 2.2 pagina 19 prescrive un quantitativo minimo giornaliero di consegne per configurazione del kit (A1, A2, B). Il numero non discrimina tra le 4 tipologie di consegne previste in questo tipo di attività, nello specifico: Consegna di kit all'utenza; Consegna avviso non trovato all'utenza; Consegna kit su appuntamento; Consegna kit presso front office sul territorio. Inoltre non viene indicato il periodo temporale di riferimento, ad esempio per ogni singolo lotto, dall'inizio dalla distribuzione alla fine del primo passaggio e se il calcolo debba effettuarsi su ogni singolo giorno o sulla media dell'attività, in quanto la variabilità giornaliera delle consegne potrebbe essere molto alta, dipendendo da fattori esterni, come densità del territorio, dimensione del kit, ritardi nelle forniture, tempo meteorologico, fermo macchina per incidente o guasto anche per un solo giorno. Si chiede pertanto conferma che nella dicitura consegne giornaliere siamo comprese tutte e 4 le fattispecie precedentemente elencate e che la verifica sia relativa alla media delle consegne fatte nel periodo dall'inizio alla fine del primo passaggio della distribuzione. RISPOSTA Si, sono comprese le 4 fattispecie e la verifica è relativa alla media delle consegne fatte nel medesimo periodo dallinizio alla fine del primo passaggio della distribuzione. DOMANDA Si chiede inoltre che lo stesso criterio sia di conseguenza applicato al punto 10) Penali a pagina 40 in relazione al mancato rispetto dei quantitativi minimi di consegna previsti per ciascuna tipologia di kit. RISPOSTA Si, stesso criterio DOMANDA CONSEGNE UTENZE NON DOMESTICHE Il Capitolato speciale d'appalto, al punto 2.2 pagina 20 richiede di realizzare il primo tentativo di consegna alle utenze non domestiche esclusivamente su appuntamento. Molte UND appartengono a categorie che permettono di prevedere facilmente la tipologia di rifiuti prodotti e i relativi quantitativi. Ciò solitamente permette in fase di primo contatto di poter eseguire già una parte significativa delle consegne, realizzando su appuntamento solo quelle più complesse, per volumi o spazi o quelle che abbiamo un'esigenza oraria molto specifiche. Si chiede quindi, nel caso l'utenza sia disponibile, di poter realizzare la consegna già al primo contatto. RISPOSTA Si, è possibile. DOMANDA STAMPA SCHEDA ALL' UTENTE Il Capitolato speciale d'appalto, al punto 2.2 pagina 21 richiede di consegnare una stampa della scheda di consegna all'utente. Al fine di velocizzare le operazioni e ridurre i consumi di carta viene chiesto di poter inviare la scheda all'utente in forma digitale, via mail o whatsapp, mantenendo la forma cartacea solo per gli utenti che ne facciano esplicita richiesta. RISPOSTA Si, è possibile. DOMANDA AVVISO SOTTO PORTA Il Capitolato speciale d'appalto, al punto 2.2 pagina 22 richiede di lasciare un avviso sottoporta in caso di mancato contatto causa assenza dell'utenza. Ove sia impossibile accedere alla porta, si richiede di poter lasciare l'avviso nella cassetta delle lettere. RISPOSTA No, non è possibile. CONSEGNA AL PIANO Il Capitolato speciale d'appalto, al punto 2.2 pagina 22 vieta di fare consegne al piano terra e impone di salire ai singoli piani. Tenuto conto del COVID e delle conseguenti possibili resistenze a far accedere estranei all'interno dell'edificio, si chiede la possibilità di realizzare consegne anche al piano terra. RISPOSTA Si, è possibile. DOMANDA FATTURAZIONE E PAGAMENTI Capitolato speciale d'appalto, all'art. 7 punto 2.2 pagina 35 prescrive che il pagamento delle consegne realizzate sarà fatto con una trattenuta del 20%, e che questa sarà erogato al termine di tutte le prestazioni richieste. Si chiede conferma che il riferimento alle prestazioni richieste sia relativo al punto in oggetto, e quindi alle attività di distribuzione delle attrezzature, dei sacchi e del materiali informativo. Inoltre, essendo questa attività prevista suddivisa in 3 fasi ognuna di 60 giorni nell'arco di 18 mesi, si chiede conferma che il residuo del 20% sia erogato al termine di ogni singola fase, successivamente ai controlli previsti. RISPOSTA Si, il residuo del 20% sarà erogato al termine di ogni singola fase.
  • Pubblicato il 18/08/2020
    R: Richiesta chiarimenti - Domanda Il disciplinare di gara, al punto 7.2 Requisiti di idoneità lettera a bis) richiede liscrizione al Consorzio Nazionale per il riciclaggio di rifiuti di beni in polietilene. Tenendo conto che il disciplinare al punto 3.2 identifica come attività principalmente le attività di front office mentre la fornitura di sacchi viene definita come attività secondaria, nel caso la società partecipante non si sia produttrice di sacchi e affidi la fornitura in sub-appalto, si chiede la possibilità di soddisfare il requisito tramite avvalimento (contrariamente a quanto escluso al capitolo 8) o che il requisito stesso venga eliminato ponendolo eventualmente in capo al produttore di sacchi. Rsposta Il requisito può essere comprovato anche dal produttore dei sacchi
  • Pubblicato il 10/08/2020
    R: Busta amministrativa - file "GUIDA AL PORTALE" - Si allega alla presente la "Guida al portale".

[ Torna all'inizio ]